www.alpi-ticinesi.ch
Val d'Agro
deutsch



alpi-ticinesi.ch > ticino > valli > agro


Valle laterale della Val Verzasca, lunga e poco frequentata. Nella breve parte inferiore confluisce nella Val Pincascia. Una strada carrozzabile porta fino a Cognera.

Il sentiero alpestre molto buono della Val Pincascia porta da Lavertezzo-Verzöö o alternativamente da Cognera fino al ponte dietro Forno. Là si dirama il sentiero, pure buono, per la Val d'Agro. Questo passa da Arai e porta ad Agro, dove esistono diramazioni in tutte le direzioni. Voltando subito a destra si arriva a Guglia. Diritto, sulla sponda orografica sinistra del fiume, un buon sentiero porta all'Alpe Pianca, da dove continua, in qualità modesta, attraversando fra gli ontani, fino all'Alpe Lignasc. Sulla sponda orografica destra del fiume un sentierino porta a Fümègn, da dove salgono dei sentierini attraverso gli ontani verso l'Alpe Lignasc e l'Alpe Corte Nuovo. Questi alpi sono pure collegati mediante una buona traccia di sentiero che passa da Cadino. Da Lignasc delle tracce portano alla Bocchetta di Rierna, dove incrocia la Via alta Verzasca e si giunge nella Val Rierna.

Da Agro un buon sentiero segnalato porta, per Fornaa, direttamente sull'Alpe Corte Nuovo e continua per Mazèr. Da lì un esile ma segnalato sentierino porta verso la Bassa di Motto, da dove si può scendere in Val Verzasca oppure continuare seguendo i segni fino alla Bocchetta dello Scaiee che permette di transitare nella Val d'Efra e nella Val d'Ambra. A Mazèr si dirama pure un buon sentierino verso sinistra che permette la traversata verso il corte superiore dell'Alpe Cremenzè (P.2030).

Ad Agro si diramano verso sinistra due sentierini che transitano il Vald di Cremenzè e portano sull'Alpe Cremenzè. Quello settentrionale è quello migliore, ma tutt'e due i sentierini non sono molto evidenti, questo vale anche specialmente per la continuazione fino al corte superiore (P.2030). Da lì delle tracce portano rispettivamente alle tre bocchette P.2105, P.2143 e P.2135. Da tutt'e tre si può scendere in Val Verzasca. La discesa dalla prima attraverso il Valegg della Rozzera è però difficile.

Le rovine di Arossa, Cantone dei Bisc e Scengin vanno raggiunte con un vecchio sentierino da Forno, che non ho ancora esplorato. Probabilmente esisteva pure un accesso diretto per Scengin dal sentierino meridionale nel Vald di Cremenzè.

torna all'indice