www.alpi-ticinesi.ch
Val d'Arbola
deutsch



alpi-ticinesi.ch > ticino > valli > arbola


Lunga valle laterale della Mesolcina abbastanza poco frequentata. Una strada carrozzabile porta da Cabbiolo fino sull'Alp de Val d'Arbola. Il transito con l'automobile è consentito previa domanda telefonica al municipio di Lostallo.

Da Caloi, sulla carrozzabile, un sentiero abbastanza buono porta a Cif (P.1291). Poco prima sbocca il modesto sentiero detto Senté di Grond da Cobi. Poco oltre Cif il sentiero si biforca: A sinistra si scende lungo un sentiero accettabile al Bacino Val d'Arbola (P.1155), diritto si raggiunge la carrozzabile poco prima del Alp de Val d'Arbola lungo una vecchia mulattiera. L'accesso alternativo meno buono via Lombred è descritto sotto la limitrofe Val de Montogn.

Il sentiero della valle porta, in qualità non sempre buona, per Mezzana sull'Alp de Poz, dove svolta a sinistra e raggiunge la minuscola cascina dell'Alp d'Egion. Qui si trova una diramazione poco evidente: verso sinistra, dapprima lungo vecchie tracce, poi praticamente senza sentiero e infine, salendo per un canalino, si raggiunge la Bocchetta d'Egion (P.2145) che permette di transitare in Val Gamba oppure alla Forcola de Strem e in Italia. Sui pascoli di Egion si può voltare a sinistra e salire sul dorsale W del P.2251. A quota 2000 m ca. si trovano delle deboli tracce di un sentiero e dei vecchi segni sbiaditi che dapprima salgono lungo il menzionato dorsale, poi traversano una zona selvaggia e non facile fino all'Alpe Laghit. Lì il sentiero diventa decisamente migliore e si abbassa gradatamente nelle vicinanze del P. 1992 del Fil de Bon che permette il passaggio nella Val de Montogn.

Torniamo all'Alpe d'Egion: Diritto si giunge su sentiero buono e segnalato ai pascoli di Cressim e alla Bocchetta de Cressim, che permette di raggiungere la Val Cama. Si possono seguire i segni per scendere attraverso l'Alp de Sambrog al Lagh de Cama oppure si scende - molto più breve - direttamente lungo il vecchio sentiero dell'Alp de Broieta, che però non è molto facile da trovare.

Cressim
Nel Bacino di Cressim, Piz de Gallusen, Piz de Cressim, 8 ottobre 2005

Rimane la Valle pendente di Gagna Predon: è sconsigliabile salire direttamente dalla Val d'Arbola via Pianc'Agra. Invece Gagna Predon si lascia raggiungere relativamente bene lungo l'itinerario seguente: Dall'Alp de la Scimetta, oppure dalla fine della carrozzabile nel Bosch de Cort Nev (P.1281), dei sentieri abbastanza buoni portano sull'Alp de Cisterna. Un sentiero modesto, non ben trovabile dapertutto, continua da qui fino alla Bocchetta de Cisterna che si trova fra le quote P.2095.5 e P.2143 del Fil Gordasc. Da qui si scende lungo delle tracce per ca. 50 m e traversando su un sentiero modesto si entra nella valle di Gagna Predon. Nel terreno ripido si trova qualche segno rosso, poco prima di raggiungere il fondo della valle detritica, utile reperto sopratutto per il ritorno. Una seconda traversata più in alto è pure segnalata sporadicamente, ma non offre nessun vantaggio. Dalla Bocchetta di Brion fra il Sass Castel e il P.2427 è possibile la non facile discesa in Val Cama. Resta da annotare che dall'Alp de Cisterna un sentiero accettabile e segnalato attraversa la Val Rebolgin e porta fino ai diroccati dell'Alp de Vazzola (P.1554), che non sono praticamente mai visitati. Le segnalazioni continuano da qui verso SE. Se si seguono, uscendo dal bosco ad alti fusti, si incontra una traccia di sentiero ripulita che porta fino nella conca sotto P.2369, dove inizia la "Via Johann Sebastian Bach" (cfr. guida).

torna all'indice