www.alpi-ticinesi.ch
Valle del Chignolasc



alpi-ticinesi.ch > ticino > valli > chignolasc


Valle laterale della Vallemaggia molto ripida e poco frequentata. Una stradina carrozzabile a tratti molto ripida porta fino nel fondovalle dietro alla chiesa di pellegrinaggio Madonna del Monte.

Dalla fine della strada si giunge ad Airón lungo uno dei due buoni sentieri segnalati sulla CN via Piano di sopra o via Airedo. Da qui parte un sentiero abbastanza buono per la Costa Piana. Il sentiero della valle invece qui comincia a scendere per 100 m circa, per varcare il Ri del Chignolasc e salire sulla sponda opposta fino al Corte del Chignolasc in qualità modesta, ma segnalato. Sopratutto scendendo si presti attenzione al tracciato e ai segni.

Un po' sopra le cascine parte un vecchio sentiero per il P. 1889, da dove si giunge a Stalètt in Val Serenello. Proseguendo dritto si raggiunge, su delle tracce, il Lago di Chignolasc, da dove si può continuare, senza sentiero, fino alla Bocchetta di Spluga, che permette di andare in Valle di Giumaglio. Alternativamente dalla bocchetta si può salire senza problemi alla Punta di Spluga, da dove un vecchio sentiero scende all'Alpe di Carpagnasca e a Someo. Anche la Costa dei Russi può essere percorsa su delle tracce di sentiero.

Valle del Chignolasc
Valle del Chignolasc e Val Bavona, 15 settembre 2003
Foto: Manuel Haas

Un sentiero abbastanza buono porta da Madonna di Monte sul versante orografico destro della valle. Si arriva a Faidasc, passando da Tör o da Cròsa. Probabilmente da qui esistevano delle continuazioni per Costa e direttamente per il Corte del Chignolasc. La zona non è facile e non l'ho ancora esplorata.

torna all'indice